COMUNICATI STAMPA IMOLA

IMOLA

Cia promuove i campi di Libera

E!State Liberi! è un progetto promosso da Libera e finalizzato alla valorizzazione e alla promozione del riutilizzo sociale dei beni confiscati e sequestrati alle mafie, nonché alla formazione dei partecipanti sui temi dell’antimafia sociale e alla conoscenza dei territori coinvolti, attraverso una settimana di vita di campo, immersi in esperienze di impegno sociale ed approfondimento.

Continua a leggere

Sospensione dei mutui alle aziende in difficoltà economica

Molte aziende frutticole e vitivinicole raccoglieranno appena il 20-30% del prodotto e vedranno pagata la loro frutta a prezzi inferiori ai costi di produzione. Una situazione gravissima, già sottolineata da Cia – Agricoltori Italiani Imola nelle scorse settimane. Adesso l’associazione chiede agli istituti bancari del territorio di posticipare le rate dei mutui, per consentire alle aziende agricole di risollevarsi e di poter superare questa annata terribile.

Continua a leggere

Pronti a collaborare per un Consorzio di valorizzazione dell’albicocca

Imola, 3 luglio 2019 – Cia – Agricoltori Italiani Imola accoglie positivamente la proposta di Valentina Borghi, presidente di Coldiretti Bologna, che ha ipotizzato la creazione di un consorzio per valorizzare e tutelare l’albicocca prodotta nella valle del Santerno, dopo l’ennesima annata di prezzi al di sotto dei costi di produzione.

Continua a leggere

Frutticoltura: enorme gap tra prezzi alla produzione e quelli al consumo

“Esiste un divario ingiustificato, addirittura non “etico” tra i prezzi che vengono corrisposti agli agricoltori per i prodotti frutticoli e quelli che il consumatore paga per acquistare la frutta estiva, che sono spesso cinque o sei volte superiori”. Afferma Giordano Zambrini, presidente di Cia – Agricoltori Italiani Imola. “Non si tratta naturalmente di un problema nuovo – continua il presidente – ma negli ultimi anni, a causa dei cambiamenti climatici e dell’aumento dei costi di produzione, è diventato un strutturale e rischia di cancellare la frutticoltura imolese di qualità”.

Continua a leggere

I ringraziamenti di Herber Dorfmann

Pubblichiamo la lettera ricevuta dal nostro presidente Giordano Zambrini per aver contribuito a diffondere il programma per l’Europa di Herbert Dorfmann, rieletto lo scorso 26 maggio al Parlamento Europeo. La nostra associazione ha creduto in una persona capace, onesta e con competenze importanti per il settore agricolo. Buon lavoro!

Leggi la lettera di ringrazimento

In forte crisi la produzione di miele nell’imolese

“Non si tratta solo della perdita di un raccolto, seppur importante come quello d’acacia, ma di un di un’anomalia climatica che ha alterato il ciclo produttivo del miele, provocato la moria delle api e compromesso l’intera annata” – spiega Maurizio Nenzioni, apicoltore di Cia Imola che ha al suo attivo 350 alveari.

Continua a leggere

Il 4 aprile convegno sulla sostenibilità in agricoltura

Un’agricoltura che contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente, del territorio e delle persone, in una parola: sostenibile. Un aggettivo che racchiude la sopravvivenza e il futuro del settore agricolo, al quale Cia – Agricoltori Italiani Imola dedica il convegno “La sostenibilità in agricoltura”, che si terrà il prossimo 4 aprile a Castel San Pietro Terme (Sala Cassero Via Matteotti, 2), dalle 16.30 alle 20.00.

Continua a leggere

Aperture / Chiusure Uffici Cia

 

Sede di Imola : dal 13 al 17 agosto chiusura al pubblico

In questi giorni sarà comunque garantita l’assistenza per 

 Alcune tipologie di interventi non rinviabili con reperibilità 

 Telefonica ai seguenti numeri di cellulari:

    335/1354751                 349/8461536  

 Il martedì 14 – giovedì 16 – venerdì 17  Agosto dalle ore 8:30 alle ore 12:30 

 

 Ufficio di Castel del Rio :   La presenza sarà garantita la mattina

                               del 2° e il 4° mercoledì del mese

(presenza per il mese di agosto mercoledì: 8/8  e 22/08

presenza per il mese di settembre: 12/09 e 26/09)

 Ufficio di Fontanelice :  La sede sarà chiusa nei pomeriggi del venerdì

    dal 27/07 al 14/09 compreso.

L’ufficio di Fontanelice sarà chiuso al pubblico dal 13 al 17 agosto 2018.

 Ufficio di Poggio Piccolo :  La presenza sarà garantita solo nelle

         mattine di lunedì e giovedì nel periodo di Agosto – Settembre.

L’ufficio di Poggio sarà chiuso al pubblico dal 13 al 17 agosto 2018.

Scarpate, siepi e fossi: gli obblighi dei proprietari di terreni dal Nuovo Circondario Imolese

La Cia di Imola ricorda a tutti gli interessati che il Codice della Strada e il Regolamento di Polizia Rurale adottato dai Comuni del Nuovo Circondario Imolese regolano la pulizia di terreni, siepi, scarpate e alberi in prossimità di strade e autostrade.  Per la lavorazione dei terreni in prossimità di strade e scarpate è vietato arare od effettuare altre lavorazioni del terreno a distanza inferiore ai 2 metri da fossi o canali. Le lavorazioni agricole adiacenti alle sedi stradali statali, provinciali e comunali e vicinali di uso pubblico, devono mantenere una fascia di rispetto a terreno saldo (non coltivato) di almeno 3 metri dal ciglio superiore della scarpata a monte e dal ciglio inferiore della scarpata a valle della sede stradale. Le scarpate devono essere recuperate da vegetazione autoctona locale, facilitando la ricolonizzazione spontanea o ricorrendo alle tecniche dell’ingegneria naturalistica con preferibile inserimento di compagini erbaceo-arbustive. I frontisti delle strade pubbliche, poi, non possono arare i loro fondi sul lembo delle strade ma devono formare lungo le stesse la regolare capezzagna (terreno non coltivato) per rivolgere l’aratro senza danno delle strade, rive e fossi. Nella lavorazione dei terreni a coltura agraria devono essere rispettati gli alberi isolati e a gruppi, nonché le siepi e i filari a corredo della rete idrica esistente o in fregio ai limiti confinari, preservandone, in particolare, l’apparato radicale. Questi elementi, se mandanti, devono essere ricostruite anche a protezione di compluvi soggetti ad erosione.

 

Proroga imminente per l’e-fattura carburanti

Il Governo con apposito Decreto Legge varato nel prossimo CDM, rinvierà di 6 mesi l’obbligo di fattura elettronica per le cessioni di carburante per i motori a trazioni e per la fornitura di beni e servizi nell’ambito della filiera dei sub appalti delle P.A. Obbligo che sarebbe dovuto scattare dal prossimo 1° Luglio. Nello stesso Decreto Ministeriale è stato preannunciato che possono arrivare anche le prime modifiche al JOBACTS, nello specifico in merito ai contratti sul lavoro a termine e per quello somministrato.

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat