COMUNICATI STAMPA IMOLA

IMOLA

Un’”Alleanza” per tutelare le aziende agricole da cambiamenti climatici e crisi di mercato

Una task force per affrontare due dei principali problemi del settore agricolo: i cambiamenti climatici e le continue oscillazioni di un mercato sempre più al ribasso. Nei giorni scorsi i rappresentanti delle associazioni agricole che hanno aderito ad “Alleanza per l’Agricoltura” (Cia Imola, Cia Bologna, Confagricoltura Bologna, Ugc-Cisl) si sono incontrati per mettere a punto un piano strategico di tutela delle aziende agricole associate, in un’annata particolarmente dura dal punto di vista produttivo e commerciale. All’incontro era stata inviata anche Coldiretti Bologna che ha però preferito non partecipare.

 

“Ho voluto fare il punto sull’economia agricola del nostro territorio con le altre associazioni agricole – spiega Giordano Zambrini, presidente di Cia – Agricoltori Italiani Imola – perché le difficoltà che stanno affossando l’agricoltura sono talmente gravi che non possiamo affrontarle in ordine sparso e senza idee condivise. Serve un vero e proprio “Progetto di tutela” per le nostre aziende, perché si trovano a dover affrontare cambiamenti, climatici e di mercato, senza precedenti. Chiediamoci cosa accadrebbe se questa annata, andata malissimo soprattutto per la frutticoltura ma anche per la produzione di frumento duro, diventasse la norma. Si dovrebbe cambiare in poco tempo il modo di produrre e commercializzare i prodotti e noi dovremmo essere lì, per accompagnare questa mutazione radicale del “fare agricoltura”, sostenendo gli agricoltori con tutti i mezzi a nostra disposizione. E credo che andare uniti per sollecitare, ad esempio, interventi straordinari di sostegno al reddito o investimenti sulla ricerca scientifica per sconfiggere cimice asiatica e nuove forme di maculatura bruna sia fondamentale. Certo – continua Zambrini – noi possiamo andare in contro ai nostri associati anche proponendo prezzi dei servizi agevolati, ma si tratta di soluzioni a breve termine che non possono, da sole, risolvere problemi che hanno un carattere così ramificato e globale. Dobbiamo, invece, essere presenti sul territorio e avere, insieme alle nostre aziende, degli obiettivi di crescita innovativi perché quelli che avevamo anche solo cinque anni fa non sono più adeguati a questi tempi mutevoli e difficili. Ecco perché dopo questo incontro riuniremo i nostri organi dirigenti per un confronto, appunto, sul progetto di tutela e poi incontreremo i nostri associati per discuterne e arricchirlo con il loro contributo. Si tratta di un percorso fondamentale – conclude il presidente Cia Imola – che le associazioni devono fare insieme e mi dispiace, infatti, che Coldiretti non abbia partecipato, perché credo che anche le sue aziende abbiano gli stessi problemi delle nostre e credo che un confronto aperto e concreto farebbe bene all’intero sistema agricolo del territorio”.

Più tutele per le imprenditrici e i pensionati agricoli

Conducono aziende agricole innovative, si occupano di multifunzionalità ed agricoltura sociale, sono generalmente giovani e hanno almeno un diploma superiore. Le donne in agricoltura sono in costante aumento – oltre il 12% in più le donne occupate nel settore nel 2018 rispetto agli anni precedenti (dati Regione Emilia-Romagna) – e hanno sempre più un ruolo determinante.

Continua a leggere

Cia promuove i campi di Libera

E!State Liberi! è un progetto promosso da Libera e finalizzato alla valorizzazione e alla promozione del riutilizzo sociale dei beni confiscati e sequestrati alle mafie, nonché alla formazione dei partecipanti sui temi dell’antimafia sociale e alla conoscenza dei territori coinvolti, attraverso una settimana di vita di campo, immersi in esperienze di impegno sociale ed approfondimento.

Continua a leggere

Sospensione dei mutui alle aziende in difficoltà economica

Molte aziende frutticole e vitivinicole raccoglieranno appena il 20-30% del prodotto e vedranno pagata la loro frutta a prezzi inferiori ai costi di produzione. Una situazione gravissima, già sottolineata da Cia – Agricoltori Italiani Imola nelle scorse settimane. Adesso l’associazione chiede agli istituti bancari del territorio di posticipare le rate dei mutui, per consentire alle aziende agricole di risollevarsi e di poter superare questa annata terribile.

Continua a leggere

Pronti a collaborare per un Consorzio di valorizzazione dell’albicocca

Imola, 3 luglio 2019 – Cia – Agricoltori Italiani Imola accoglie positivamente la proposta di Valentina Borghi, presidente di Coldiretti Bologna, che ha ipotizzato la creazione di un consorzio per valorizzare e tutelare l’albicocca prodotta nella valle del Santerno, dopo l’ennesima annata di prezzi al di sotto dei costi di produzione.

Continua a leggere

Frutticoltura: enorme gap tra prezzi alla produzione e quelli al consumo

“Esiste un divario ingiustificato, addirittura non “etico” tra i prezzi che vengono corrisposti agli agricoltori per i prodotti frutticoli e quelli che il consumatore paga per acquistare la frutta estiva, che sono spesso cinque o sei volte superiori”. Afferma Giordano Zambrini, presidente di Cia – Agricoltori Italiani Imola. “Non si tratta naturalmente di un problema nuovo – continua il presidente – ma negli ultimi anni, a causa dei cambiamenti climatici e dell’aumento dei costi di produzione, è diventato un strutturale e rischia di cancellare la frutticoltura imolese di qualità”.

Continua a leggere

I ringraziamenti di Herber Dorfmann

Pubblichiamo la lettera ricevuta dal nostro presidente Giordano Zambrini per aver contribuito a diffondere il programma per l’Europa di Herbert Dorfmann, rieletto lo scorso 26 maggio al Parlamento Europeo. La nostra associazione ha creduto in una persona capace, onesta e con competenze importanti per il settore agricolo. Buon lavoro!

Leggi la lettera di ringrazimento

In forte crisi la produzione di miele nell’imolese

“Non si tratta solo della perdita di un raccolto, seppur importante come quello d’acacia, ma di un di un’anomalia climatica che ha alterato il ciclo produttivo del miele, provocato la moria delle api e compromesso l’intera annata” – spiega Maurizio Nenzioni, apicoltore di Cia Imola che ha al suo attivo 350 alveari.

Continua a leggere

Il 4 aprile convegno sulla sostenibilità in agricoltura

Un’agricoltura che contribuisce alla salvaguardia dell’ambiente, del territorio e delle persone, in una parola: sostenibile. Un aggettivo che racchiude la sopravvivenza e il futuro del settore agricolo, al quale Cia – Agricoltori Italiani Imola dedica il convegno “La sostenibilità in agricoltura”, che si terrà il prossimo 4 aprile a Castel San Pietro Terme (Sala Cassero Via Matteotti, 2), dalle 16.30 alle 20.00.

Continua a leggere

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat