COMUNICATI STAMPA ROMAGNA

ROMAGNA

Siccità. Servono altri invasi, sono riserve d’acqua di superficie

30/06/2017 – Danilo Misirocchi, presidente Cia Ravenna, sostiene: «Siamo convinti dell’importanza di investire nella realizzazione di altri invasi. Consentono di raccogliere l’acqua piovana invernale, sono riserve di acqua di superficie da utilizzare nel momento in cui  i corsi d’acqua non possono soddisfare il fabbisogno idrico. I sistemi irrigui dal punto di vista tecnico sono all’avanguardia in frutticoltura, vitivinicoltura e orticoltura. In ogni caso, perché poi i sistemi irrigui facciano il loro lavoro, serve l’acqua. Senza invasi, così come se fossimo senza diga di Ridracoli, forse saremmo già qui a patire tutti la sete. Gli agricoltori non sprecano l’acqua, la usano.  Gli invasi rappresentano un beneficio e una garanzia per tutti: per la comunità e l’uso domestico; per il sistema produttivo e non solo di quello legato all’agricoltura; per l’ambiente. Il clima cambia e in un territorio torrentizio come il nostro non tenere l’acqua quando c’è è un crimine». Clicca il pdf qui sotto per leggere il testo completo.

 

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: