Vino settore di punta dell’Emilia Romagna: è 7,3% della Plv agricola

grappolo uva nera

Claudio Ferri

Da Dusseldorf, palcoscenico tedesco del vino, a Vinitaly di Verona – non meno prestigioso teatro delle eccellenze enologiche internazionali, la presenza delle aziende emiliano romagnole è puntuale e mette in evidenza la predisposizione verso i mercati internazionali. Alla rassegna veronese le imprese vitivinicole dell’Emilia Romagna hanno premuto l’acceleratore sulle numerose etichette che contraddistinguono la regione, dai frizzanti bianchi e rossi, ai classici calici fermi.

Continua a leggere

Lambrusco Grasparossa verso un marchio di collina?

lambrusco Grasparossa

MODENA – Una distinzione tra le tipologie di Lambrusco Grasparossa, definendo le caratteristiche peculiari di quello prodotto in collina: è questa l’intenzione di un gruppo di produttori di Castelvetro, che ipotizzano un progetto in cui vengano definite l’eccellenza del territorio, pur restando nei confini della Doc.

L’ipotesi è quella di andare verso una distinzione tra uva prodotta in collina e quella proveniente dalla pianura, creando un marchio collettivo e stilando un disciplinare che il Consorzio dovrebbe poi condividere.

Continua a leggere

27/03/18 – LAMBRUSCO E SUOI FRATELLI

Il vino frizzante protagonista sui mercati esteri

Secondo l’Osservatorio Ovse-Ceves, produzione Made in Italy da 400 milioni di fatturato

I vini frizzanti, rossi e bianchi piacciono ai mercati esteri

Continua a leggere

12/03/18 – LAMBRUSCO ‘FIRST’

Gdo,  Lambrusco sempre il più venduto

Per il vino 2 miliardi di vendite nei supermercati – Boom (presunto) del bio – I dati Iri per Vinitaly

II vino venduto nei supermercati italiani vale quasi due miliardi di euro. Lo dicono i dati dell’istituto di ricerca

Continua a leggere

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat