COMUNICATI STAMPA MODENA

MODENA

Lambrusco Grasparossa verso un marchio di collina?

lambrusco Grasparossa

MODENA – Una distinzione tra le tipologie di Lambrusco Grasparossa, definendo le caratteristiche peculiari di quello prodotto in collina: è questa l’intenzione di un gruppo di produttori di Castelvetro, che ipotizzano un progetto in cui vengano definite l’eccellenza del territorio, pur restando nei confini della Doc.

L’ipotesi è quella di andare verso una distinzione tra uva prodotta in collina e quella proveniente dalla pianura, creando un marchio collettivo e stilando un disciplinare che il Consorzio dovrebbe poi condividere.

Il progetto è allo studio da alcuni mesi e l’obiettivo è quello di registrare il nuovo marchio nel giro di un anno.

Il disciplinare dovrebbe fissare un’ altitudine, una sorta di linea di demarcazione che separi i vigneti di collina da quelli a valle, poiché ci sono rese e qualità diverse determinate dalle caratteristiche pedoclimatiche.

Il documento stabilirà inoltre le norme di sostenibilità ambientale nelle coltivazioni. I promotori sottolineano infine che non si vogliono creare differenze tra vini, sminuendo un’area produttiva rispetto ad un’altra, ma l’intento è quello di valorizzare, in trasparenza, un’identità che è unica.

Grasparossa, lambrusco

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: