Contributo a Fondo perduto decreto sostegni

Il decreto legge n. 41 del 22 marzo 2021 (cosiddetto decreto “Sostegni”) ha introdotto un nuovo contributo a fondo perduto destinato a sostenere le attività economiche danneggiate dall’emergenza Coronavirus. 

Il contributo può essere richiesto ai soggetti titolari di partita Iva in possesso dei seguenti requisiti: 

  1. volume d’affari anno 2019 non superiore ai 10 milioni di euro (se il soggetto svolge più attività il limite è riferito a tutte le attività esercitate) 
  2. decremento della media mensile del fatturato e dei corrispettivi 2020 non inferiore al 30% rispetto alla stessa media 2019 (requisito non richiesto per i soggetti che hanno attivato la partita iva dal 1° gennaio 2019) 

Non possono presentare istanza per il contributo i soggetti che hanno cessato la partita iva prima del 23 marzo 2021 e i soggetti che hanno avviato l’attività dal 24 marzo 2021.  L’ammontare del contributo è determinato applicando una percentuale alla differenza tra l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi dell’anno 2020 e l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi del 2019 (per i soggetti con ricavi e compensi non superiori a 100mila euro la percentuale è del 60%). 

In ogni caso l’importo del contributo non può essere inferiore a 1.000,00 euro per le ditte individuali e a 2.000,00 euro per le società. Il contributo può essere erogato tramite accredito diretto sul conto corrente oppure sotto forma di credito di imposta. 

Nella prima settimana di maggio i soci in possesso dei requisiti richiesti verranno contattati per la firma e la presentazione dell’istanza (la scadenza è il 28 maggio). 

Anche gli agricoltori in regime di esonero IVA possono presentare istanza per il contributo, tuttavia, non essendo l’ufficio Iva di Cia Ferrara in possesso dei dati completi relativi alle vendite e ai corrispettivi dei soggetti esonerati, non verranno contattati automaticamente ma dovranno fare espressa richiesta presso gli uffici di zona. 
L’ufficio fiscale provinciale rimane a disposizione per ogni eventuale ulteriore chiarimento o informazione.

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: