Tag: vaccinazioni

Anp-Cia: subito vaccini a domicilio per gli over 80

anziano

ROMA – A tutela urgente della salute degli anziani, è necessario attivare subito unità mobili per la somministrazione del vaccino a domicilio, così come occorre intervenire rapidamente con servizi che supportino, nelle prenotazioni, le persone sole. È questo l’appello che Anp, rivolge ora al commissionario straordinario per l’emergenza Covid, Francesco Paolo Figliuolo e a tutte le Regioni, estremamente preoccupata per il grave ritardo della campagna vaccinale sugli over 80.

Continua a leggere

Anp: “lunghe liste d’attesa per visite specialistiche”

vaccino

Alessandra Giovannini

Si è svolta il 4 dicembre in diretta streaming, l’assemblea annuale dell’Anp Cia Emilia Romagna. Ospite e relatore l’assessore alle politiche per la salute della regione, Raffaele Donini.

L’occasione, questa, per sottolineare, da parte del presidente dell’associazione dei pensionati, Pierino Liverani, alcuni aspetti che, in questo momento difficile di convivenza con il Covid, hanno preoccupato, e preoccupano, anche i pensionati emiliano romagnoli.

“Abbiamo vissuto, e stiamo vivendo momenti drammatici – ha detto in assemblea Liverani, rivolgendosi anche all’assessore -. Siamo una delle categorie maggiormente a rischio e, oltre ad essere preoccupati per la nostra salute, abbiamo anche sofferto per la forzata clausura.

Crediamo nel nostro sistema sanitario e pensiamo che abbia saputo reggere dignitosamente. Abbiamo, però, avvertito i tagli dei posti letto, la carenza di personale sanitario e la presenza, anche se solo in parte rispetto ad altre realtà, del ricorso alla privatizzazione. Siamo, inoltre, preoccupati per le liste di attesa che allungano i controlli che non riguardano solo il Covid”.

Analisi e risposte da parte dell’assessore Donini che ha sottolineato come oggi la situazione sia sotto controllo anche, e soprattutto, perché si è fatto un buon lavoro in questi mesi.

“Abbiamo investito per irrobustire i reparti, attivato subito una collaborazione con il privato accreditato e contrastato la pandemia da aprile con una forte azione sul territorio. Per quanto riguarda altre situazioni, abbiamo recuperato all’80% tutte le visite e gli accertamenti in lista di attesa, non abbiamo mai lasciato sole e, a maggior ragione non lo faremo adesso, le strutture residenziali e, a breve, riapriremo almeno altre dieci Case della salute, livello intermedio tra la nostra abitazione e l’ospedale”.

Altro argomento rilevato dall’assessore, i vaccini. “Per quanto riguarda Il vaccino antinfluenzale – ha detto ancora Donini – sono stati chiesti 1milione e 400 dosi, ne sono arrivati 1milione e 200mila. Oggi, sono stati vaccinati 1 milione di persone che fanno parte delle categorie ritenute più fragili. Siamo in attesa di altre 100.000 dosi entro Natale.

Grazie a questa campagna di prevenzione, l’influenza a gennaio farà meno vittime e contagi. Per quanto riguarda invece il vaccino anti-Covid, presumibilmente per la fine di gennaio, inizio febbraio sono attese le prime dosi dedicate agli operatori sanitari e ai soggetti più fragili.

L’obiettivo è di concludere le vaccinazioni entro l’anno per raggiungere l’immunità di gregge”.

L’ANP e Donne in campo sulle vaccinazioni: le leggi vanno rispettate

Alla vigilia dell’apertura dell’anno scolastico 2018-2019 sia le famiglie che le scuole hanno bisogno di disposizioni chiare e giuridicamente fondate sul delicato tema delle vaccinazioni e dell’accesso alla scuola pubblica. L’ANP e Donne in campo della CIA Emiliano Romagnola, ribadiscono che la scuola non può trasformarsi in uno spazio di disputa ideologica, di polemica politica e di contesa per interessi di parte, mentre dobbiamo constatare che questo tema continua ad essere utilizzato per l’ennesima polemica ed è oggetto di pesanti strumentalizzazioni. Tra qualche giorno con la ripresa dell’attività didattica, presidi e insegnanti riprenderanno la loro missione formativa nei confronti dei nostri bambini e ragazzi, c’è da augurarsi che ciò avvenga in un clima disteso e collaborativo tra le istituzioni, le famiglie e tutto il personale scolastico. Crediamo che si debba fare rapidamente chiarezza eliminando ogni dubbio e incertezza interpretativa delle norme e degli indirizzi amministrativi, rispettando i tempi già previsti ed evitando ulteriori deroghe. Ribadiamo con fermezza – come scienza comanda – che i bambini dovranno continuare a essere vaccinati e i genitori dovranno avere le certificazioni necessarie e previste dalla legge. La copertura vaccinale in questo modo, dà la priorità a chi non può scegliere rispetto a chi può scegliere di vaccinarsi e decide comunque di non farlo.“Nessun passo indietro” deve essere fatto sull’obbligo vaccinale, ribadiamo come ANP e Donne in Campo della CIA dell’Emilia Romagna. Come nonni e come mamme riaffermiamo che le leggi vanno applicate e fatte rispettare a maggior ragione quando si tratta di tutelare e garantire la salute pubblica

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat