L’Appennino piacentino investe sulla qualità delle patate

lamponi

Giuseppe Romagnoli

FARINI (Piacenza) – La patata, una produzione che nel piacentino può a buona ragione essere considerata “di nicchia”, per le caratteristiche qualitative che la contraddistinguono e che consentono a chi “ha resistito” in montagna di conseguire un accettabile reddito, che però va integrato con altre produzioni, sovente biologiche, sempre più richieste dal mercato, come lamponi o mirtilli e produzioni orticole, sovente vendute direttamente in azienda.

Continua a leggere

Selenella, avvio positivo per patate e cipolle

BOLOGNA – “A pochi mesi dall’inizio della commercializzazione di cipolle e carote Selenella non possiamo che ritenerci soddisfatti. La premessa doverosa è che, a livello europeo, si sta registrando una situazione eccezionale e favorevole per questo settore, in cui la scarsità di prodotto rende il mercato ‘frizzante’ e i prezzi in aumento”.

Continua a leggere

Produttori patate: denuncia annuale entro aprile

La Cia Agricoltori Italiani di Imola ricorda ai produttori di patate da consumo che devono presentare la denuncia annuale di produzione entro il 30 aprile 2017. La normativa prevede che l’obbligo sussiste solo per chi vende direttamente all’ingrosso e qualora all’adempimento non provveda direttamente il grossista. I produttori interessati devono essere in possesso dell’apposita autorizzazione e iscritti al Rup, Registro dei produttori.  Sono quindi esclusi i produttori soci di cooperative o associazioni, che assolvono l’obbligo per conto dei produttori, e quelli che vendono direttamente a privati e/o a dettaglianti. L’iscrizione al registro dei produttori comporta il pagamento iniziale di € 20 oltre al versamento annuale di € 25.

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat