NOTIZIE IN PRIMO PIANO REGGIO EMILIA

REGGIO EMILIA

Il 25 Aprile a casa con ISTITUTO CERVI, ANP-CIA e ANPI

La Festa della Liberazione al tempo del Coronavirus sarà per ‘Casa Cervi’, ‘Anp-Cia’ e ‘ANPI’ di condivisione virtuale.

“Il 25 aprile a Casa Cervi resiste insieme a tutti gli italiani – spiegano proprio da Casa Cervi -. Sarà una Festa della Liberazione diversa da tutte le altre, tranne che nello spirito e nei valori. Sempre gli stessi di Casa Cervi e di tutti i cittadini, il popolo dei Campirossi, che da sempre affolla il prato della festa, le volte del museo, le sale della biblioteca. Le condizioni dell’emergenza ci impediscono ogni tipo di manifestazione, ma le parole, la musica, l’omaggio alla Resistenza e al 25 aprile di 75 anni fa continueranno a popolare lo spazio di Casa Cervi, trasformatosi in virtuale.

Così come il Museo e la Biblioteca, la memoria e il paesaggio che continuiamo a ripensare ogni giorno, anche il 25 aprile vivrà. L’Istituto Cervi insieme alle istituzioni che ci affiancano e insieme ai volontari che insieme a noi sono l’anima di questa manifestazione, sta costruendo un grande evento in diretta, sulla rete e sul digitale terrestre, per portare lo spirito della Festa della Liberazione a tutti gli italiani che vorranno passare con noi questa giornata speciale”.

La diretta, che inizierà intorno alle 8 di mattina e proseguirà non-stop fino alle ore 20:00 circa, sarà visibile QUI e, nel pomeriggio, sarà trasmessa anche su Lepida Tv (canale 118 del digitale terrestre e 5118 di Sky).

Tanti gli ospiti amici di Casa Cervi che hanno scelto di salire sul palco virtuale di Casa Cervi: oltre alla Presidente dell’Istituto Alcide Cervi Albertina Soliani, ci saranno il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini, il Prefetto di Palermo e simbolo antimafia Antonella De Miro; con loro il sindaco di Reggio Emilia Luca Vecchi, il presidente della Provincia di Reggio Emilia Giorgio Zanni e Sandra Zampa, Sottosegretario al Ministero della Salute.

Ci saranno canche Gino Strada, fondatore di Emergency, Carla Nespolo, Presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia e Don Luigi Ciotti, Presidente di Libera. Associazioni, nomi e numeri contro le mafie e Mariapia Garavaglia, Presidente dell’Associazione Nazionale Partigiani Cristiani. Parleremo anche con Mattia Santori, portavoce del Movimento delle sardine.

Non mancheranno anche grandi nomi del giornalismo e della cultura, come il direttore de L’Espresso Marco Damilano, lo scrittore e educatore Eraldo Affinati e Maurizio Viroli, professore emerito di Teoria politica alla Princeton University.

Un posto particolare sarà riservato alla grande musica, con il lungo concerto della Filarmonica Toscanini, preceduta da un intervento di Alberto Triola, Sovrintendente della Fondazione. Tanti, infine, anche i grandi artisti che si alterneranno in esibizioni live durante tutta la giornata, fra cui Vinicio Capossela, CiscoMassimo Zamboni a Francesco “Fry” Moneti. Il vignettista e illustratore Mauro Biani, infine, ci mostrerà una inedita vignetta per il 25 aprile. La serata si chiuderà con il DJ Set “Resistente” a cura di Mark Bee.

Durante la giornata verranno trasmessi anche video, mini-documentari e immagini di repertorio. Alle 15:00 una Casa Cervi quasi deserta parteciperà al Flash mob #BellaCiaoInOgniCasa, promosso dall’ANPI, dove canteremo insieme a tutta l’Italia il famoso canto popolare simbolo della Resistenza con la bandiera tricolore.

PER PARTECIPARE: CLICCARE CASA CERVI https://www.istitutocervi.it/casa-cervi-25-aprile-2020

E insieme con l’Istituto Cervi, i pensionati di Cia aderiscono alle iniziative social di ANPI, l’Associazione Nazionale Partigiani d’Italia che per oggi 25 Aprile, alle ore 15, ha promosso in tutta Italia il flash mob #bellaciaoinognicasa per un’invasione di memoria.

La cerimonia in piazza sarà, dunque, simbolica. Il settantacinquesimo anniversario che ricorre quest’anno, non avrà le sue partecipate manifestazioni e commemorazioni ai caduti, ma conserverà lo spirito che da sempre la contraddistingue.

Non è casuale, infatti, neanche la scelta dell’orario, le 15 dello storico corteo a Milanoin cui ANPI invita a esporre dai balconi il Tricolore per intonare tutti insieme “Bella Ciao”.

“Le radici della nostra Costituzione – ricorda Anp Cia – affondano nella lotta di Liberazione e nella Resistenza al nazifascismo”.

“È fondamentale, soprattutto in questi anni difficili per la democrazia, i diritti civili e la libertà, alimentare la memoria. Una folta schiera di donne e uomini dell’agricoltura – aggiunge –hanno partecipato alla Resistenza, con grande sacrificio e perdite umane. Fra tutti, i fratelli Cervi simbolo della lotta al regime e al dominio del fascismo”.

Anp Cia coglie l’occasione di questo settantacinquesimo anniversario della Liberazione, per rinnovare il suo impegno a difesa dei diritti sociali e civili, nella lotta alla povertà e in aiuto dei più deboli, come gli anziani e i malati.

Ribadisce l’urgenza di vedere aumentate le pensioni minime e rafforzato il sistema sanitario pubblico, i servizi socio-assistenziali nelle aree rurali, la tutela e la valorizzazione dell’anziano nella societàSolo così – conclude Anp – la riconoscenza verso coloro che hanno lottato per liberare il paese e conquistare la libertà, può avere un valore tangibile e rendere vero omaggio alla Resistenza, alla sua cultura storica e democratica.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI ANPI ANPI: https://www.anpi.it/articoli/2306/la-grande-piazza-virtuale-del-25-aprile-il-programma

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: