NOTIZIE IN PRIMO PIANO MODENA

MODENA

In calo gli infortuni in agricoltura, ma occorre informare e sensibilizzare sempre di più gli operatori: la diminuzione in Emilia Romagna è del 16,0%

tavolo relatori convegno Sicurezza

In un convegno promosso da Cia – Agricoltori Italiani, Adifer e Unipol sono stati descritti i mezzi di prevenzione e illustrati i dati relativi agli incidenti nel settore primario

A livello nazionale il calo degli infortuni sul lavoro agricolo nell’ultimo quinquennio registra un meno 14,8%, ancora più accentuata la diminuzione nella regione Emilia Romagna (-16,0%) anche se nei primi nove mesi del 2018, i dati indicano per la regione una leggera ripresa.

Continua a leggere

Sicurezza sul lavoro e salute: un convegno lunedì 14 gennaio a Modena promosso da Cia e Adifer

Nell’ultimo quinquennio in calo gli infortuni: “ma non bisogna abbassare la guardia”

L’incontro si terrà alle ore 10 presso la sala riunioni di Unipol in via Carlo Zucchi 31/H

Sicurezza in agricoltura e salute degli operatori sono i temi che verranno affrontati nel corso di un incontro promosso da Cia – Agricoltori Italiani di Modena in collaborazione con Adifer e Prodomo Servizi lunedì14 gennaio a Modena, alle ore 10, presso la sala riunioni Assicoop di via Carlo Zucchi, 31/H.

Continua a leggere

P.S.R 2014-2020 risorse per le aziende agricole di montagna

montagna

Il bando per il P.S.R. 2014-2020 destinato alle aziende agricole di montagna

Un Bando da 17 milioni a favore delle aziende di montagna contro il dissesto idrogeologico
Ammonta a quasi 17 milioni di euro il plafond messo a disposizione dalla Regione Emilia Romagna a favore delle aziende agricole dell’appennino. Si tratta di risorse contenute in un bando per il Piano di sviluppo rurale 2014 -2020 e riguarda azioni di prevenzione dei fenomeni di dissesto idro-geologico con interventi di sistemazioni idraulico-agrarie a carattere strutturale come drenaggi, regimazione di corsi d’acqua minori, ripristino di viabilità privata. Gli interventi, che devono essere funzionali all’attività agricola, è necessario che rientrino in aree identificate a pericolosità o rischio elevato/molto elevato. I beneficiari possono essere imprese agricole, individualmente o nell’ambito di un progetto collettivo, enti pubblici o enti pubblici economici come i Consorzi di Bonifica.
Di questo si è parlato il 12 dicembre scorso a Pavullo con gli Enti locali e le Organizzazioni Agricole, alla presenza dell’Uncem (l’Unione delle comunità montane).

“Il Burana si rende disponibile a progettare e realizzare gli interventi, nonché ad espletare le pratiche come beneficiari, per conto delle aziende agricole come previsto dal bando – fa sapere il presidente del Consorzio della Bonifica Burana, Francesco Vincenzi – in tal caso il sostegno in conto capitale per i progetti presentati è del 100%. La manutenzione, la sorveglianza ed il presidio del comprensorio sono fattori imprescindibili per la salvaguardia della montagna ed il mondo agricolo, fatto di tante piccole realtà radicate nei paesi montani, sono presidio contro l’abbandono degli stessi creando al contempo opportunità di sviluppo dei prodotti agricoli di eccellenza”. Il Burana ricorda poi l’importanza che hanno gli interventi in montagna anche per la pianura affinché le acque che vi giungano siano meno impetuose e non provochino danni alle città ed all’ambiente.
“Il consorzio della bonifica Burana con i suoi tecnici ha le professionalità idonee alla progettazione degli interventi richiesti nel bando e per partecipare all’assegnazione delle risorse – aggiunge il direttore dell’Ente di bonifica Cinalberto Bertozzi – questo unito alla conoscenza delle zone a maggior rischio idrogeologico ne fanno un interlocutore privilegiato per le aziende agricole”. 
Maggiori informazioni si possono trovare sul sito del Consorzio Burana www.consorzioburana.it in cui è possibile trovare la brochure elaborata da Anbi ed Uncem, ovvero sul sito della Regione EmiliaRomagna.

Canali del Burana, inizia lo svaso

canale burana

MODENA – Sono iniziate le manovre di svaso del reticolo dei canali del Consorzio Burana: terminata la stagione dell’irrigazione i canali si preparano ad accogliere le precipitazioni autunno-invernali, Con un occhio di riguardo alla fauna ittica e all’ambiente nel suo complesso.

Continua a leggere

Cibi sani, difesa delle certificazioni e apertura alle innovazioni

Vytenis Andriukaitis
NE HA PARLATO A MODENA IL COMMISSARIO UE ALLA SALUTE VYTENIS ANDRIUKAITIS

MODENA – La difesa delle certificazioni dei prodotti di origine Dop e Igp, i sistemi di controllo, la tutela dello sviluppo delle aree rurali per garantire rispetto ambientale e una filiera alimentare “dalla fattoria alla tavola”, ma anche i sostegni economici offerti dall’Unione europea alle produzioni di qualità, le tutele contro la contraffazione dei prodotti di eccellenza, a partire da quelli italiani e, in particolare, i tanti modenesi.

vai all’articolo

“Fatturazione elettronica? Bene contro l’evasione fiscale ma serve un rinvio dell’obbligo di entrata in vigore e la depenalizzazione delle sanzioni nel primo anno di operatività”

Lo chiede il presidente di Cia Agricoltori Italiani di Modena, Alberto Notari, annunciando che l’organizzazione sta lavorando alla definizione di specifici emendamenti che nei prossimi giorni saranno portati all’attenzione delle forze politiche di governo e di opposizione

L’applicazione del nuovo metodo di fatturazione elettronica per le imprese rischia di diventare un balzello burocratico, inoltre le reti internet non arrivano in tutti i territori e numerose imprese agricole si trovano ubicate su aree marginali dove la connessione alla rete è assente o pressoché inutilizzabile: per questo motivo abbiamo contrastato fin dall’inizio il provvedimento”.

Continua a leggere

Letame, il più prezioso dei concimi, celebrato con una festa ad hoc

carriola di letame

SERRAMAZZONI (Modena) – Il letame se è maturo al punto giusto non puzza, ma ‘profuma’: sì, perché i cultori della sostanza organica per eccellenza riconoscono con l’olfatto la qualità di un concime il cui approvvigionamento diventa spesso complicato, specialmente nelle aree con scarsa vocazione zootecnica.

Continua a leggere

Profumi e bollicine del Pignoletto saranno di qualità

MODENA – “Diciamo che per il Pignoletto è una annata allineata a quella del 2016 in termini di quantità, tenendo conto dei nuovi impianti di questa varietà che vengono in produzione in questa annata vendemmiale”. Lo afferma Claudio Biondi, vicepresidente di Riunite Civ e presidente del Consorzio del Lambrusco di Modena, ricordando che quella del 2017 è stata una annata scarsa a causa dei danni da gelo, con perdite di oltre il 25%

Continua a leggere

Crescono le attività a conduzione femminile: lo certifica Infocamere

L’agricoltura è il terzo settore maggiormente rappresentato

MODENA – Prosegue l’avanzata delle imprese in rosa: i dati Infocamere sulla natimortalità del tessuto imprenditoriale elaborati dal Centro studi e statistica della Camera di commercio di Modena vedono infatti un buon andamento delle imprese a conduzione femminile, che passano da 14.020 al 31 marzo 2018 a 14.100 al 30 giugno, con un incremento pari al +0,6%.

Continua a leggere

MODENA – VIA SANTI, 14 – TEL. 059 827620 – FAX 059-330555 – modena@cia.it – C.F. 80019150368 – P.I. 02202280364

WhatsApp chat