EMILIA CENTRO

NOTIZIE IN PRIMO PIANO EMILIA CENTRO

“L’associazione deve assistere le imprese nella ricerca della competitività”

Alberto Notari

Claudio Ferri

Alberto Notari ritiene che bandi europei e colture alternative possano supportare gli agricoltori

MODENA – “La qualità è condizione indispensabile per industria e consumatore. L’agricoltore nella ricerca della qualità deve sostenere dei costi, ma a fronte di una offerta di qualità l’industria e il consumatore deve riconoscere un plus economico. Ora, purtroppo, il valore aggiunto è ad appannaggio dell’industria e non al primo anello di filiera”.

Continua a leggere

“Il freddo non c’è stato e se arriva in ritardo farà disastri. Siccità? Per adesso non è emergenza, ma se continua questa situazione l’agricoltura pagherà le conseguenze”

gelate in romagna
Lo affermano Marco Bergami e  Alberto Notari, rispettivamante presidente e vice – presidente di Cia – Emilia Centro

MODENA “Il freddo invernale intenso serve alla campagna , ma non c’è stato. Il pericolo è che se arriverà in modo tardivo, ora che le gemme dei frutti si stanno ingrossando, rischia di colpire nel momento in cui le piante sono vulnerabili, ovvero in prefioritura ed in piena antesi”.

Continua a leggere

Il 30 gennaio una grande mobilitazione del settore agricolo

“Il 30 gennaio a Ferrara ci sarà la più grande mobilitazione del settore agricolo degli ultimi anni, che coinvolgerà le filiere agroalimentari di tutto il Centro Nord. Scenderemo in piazza perché la nostra crisi di liquidità è diventata insostenibile e le istituzioni non stanno facendo abbastanza per salvare le aziende agricole, le cooperative e il reddito di coloro che sono occupati nel settore” – ha spiegato Stefano Calderoni, coordinatore di Agrinsieme Ferrara nel corso della conferenza stampa di lancio dell’iniziativa.

leggi tutto l’articolo

Dalla fusione delle Confederazioni di Bologna e Modena è nata Cia Emilia Centro

Cia – Agricoltori Italiani Emilia Centro

A decretare l’unione i componenti le assemblee delle due organizzazioni

La nuova entità rappresenta oltre ottomila imprese agricole, dispone complessivamente di sessanta tra sedi e uffici periferici in cui lavorano 120 addetti
Ammonta ad oltre 9 milioni euro il valore della produzione mentre il volume d’affari generato dalle aziende gestite dalla neo costituita associazione è di 202 milioni di euro

vai all’articolo e alla gallery fotografica della giornata

Il Lambrusco si conferma tra le migliori bollicine rosse al mondo

lambrusco
A stabilirlo è stato il più importante concorso mondiale dedicato a questa tipologia di vini

Una pioggia di medaglie e riconoscimenti. È quella che ha letteralmente investito le tante tipologie di Lambrusco emiliano in concorso in quello che è considerato una sorta di “campionato del mondo” delle bollicine, la competizione alla quale partecipano vini Spumanti e Frizzanti da tutto il mondo, a partire dal più famoso, vale a dire lo champagne.

Continua a leggere

Parco dei Gessi, gli ungulati non diminuiscono

cinghiali
La Cia di Bologna ha presentato le proprie richieste e osservazioni – unica organizzazione a farlo – al nuovo piano di gestione e controllo del cinghiale
Bergami, Cia Bologna: “Restiamo in attesa di vedere il nuovo documento approvato che accolga le nostre richieste mirate all’aumento dei prelievi e l’applicazione di tutti gli strumenti idonei previsti dalla legge. Auspichiamo coerenza e fatti concreti”

Continua a leggere

Cede argine del torrente Idice, terreni budriesi sott’acqua: molte case evacuate

alluvione Budrio

BUDRIO (Bologna) – Esonda l’Idice e sommerge i centinaia di ettari di territorio agricolo a Budrio dove, in molti casi, l’acqua ha ricoperto le case sfiorando i due metri d’altezza.

La forza delle acque ha rotto l’argine nel comune bolognese il 17 novembre scorso, sommergendo campi coltivati e isolando aziende agricole: ingenti i danni alle colture oltre alla perdita di animali domestici e da reddito che non hanno avuto via di scampo con l’improvvisa inondazione.

Continua a leggere

“Una annata iniziata male per gli agricoltori, con conclusioni non rosee aggravate dall’allagamento di centinaia di ettari di campi coltivati a Finale Emilia dovuto al cedimento dell’argine del Diversivo di Burana”

Alberto Notari, presidente di Cia -Agricoltori Italiani di Modena, sottolinea la difficoltà delle imprese nel corso dell’annata 2019

“Ringraziamo il Consorzio di Burana che si è attivato in tempi rapidi in un contesto di emergenza idrogeologica generale che lo ha impegnato giorno e notte”

Continua a leggere

“Sarà un conto salatissimo quello che gli agricoltori italiani dovranno pagare a causa dei dazi Usa: a rischio Parmigiano Reggiano e Grana Padano”

parmigiano reggiano

La Cia manifesta la preoccupazione dei produttori emiliano romagnoli dopo le decisioni del Wto, l’Organizzazione mondiale del commercio, che ha dato agli Usa il via libera a imporre dazi contro l’Unione europea

Sarà un conto salatissimo quello che pagherà l’agroalimentare emiliano romagnolo, leader delle eccellenze che vanno negli Stati Uniti, a partire dal Parmigiano Reggiano che esporta in quell’area del Paese il 10% della produzione. La Cia – Agricoltori Italiani dell’Emilia Romagna manifesta la sua preoccupazione – e di quella di tutti gli agricoltori – dopo la decisione del Wto, l’Organizzazione mondiale del commercio, che ha dato agli Usa il via libera a imporre dazi contro l’Unione europea, accusata di aver fornito aiuti illegali ad Airbus.

leggi tutto

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat