FERRARA

COMUNICATI STAMPA FERRARA

Gelo e basse temperature colpiscono anche l’asparago

Dopo le produzioni frutticole, anche l’asparago prodotto nel ferrarese sta subendo gli effetti di un andamento climatico che di primaverile ha davvero molto poco. I produttori del territorio, associati a Cia-Agricoltori Italiani Ferrara, segnalano un vero e proprio “stop produttivo” dovuto alle gelate della prima settimana di aprile e alle basse temperature di questi giorni. Una preoccupazione generalizzata che riguarda anche l’andamento di mercato e gli sbocchi commerciali ancora chiusi a causa della situazione sanitaria, in particolare quelli del canale Ho.Re.Ca: hotel, ristoranti, mense ma anche catering per eventi e cerimonie.

Continua a leggere

Temperature sottozero: gravi danni alla frutticoltura

Se le temperature sotto lo zero nel mese di marzo avevano provocato danni alle colture frutticole, in particolare alle albicocche – con danni vicini al 100% –  è la gelata della scorsa notte ad aver dato il “colpo di grazia” a tutte le drupacee e a compromettere anche l’andamento vegetativo di pere e mele.

Continua a leggere

A Ferrara il primo patto che unisce produttori agricoli e consumatori

A Ferrara nasce la collaborazione, unica in Italia, tra produttori agricoli e consumatori, all’insegna della consapevolezza. Firmato oggi, 11 marzo, l’accordo di partnership tra Cia-Agricoltori Italiani Ferrara e Confconsumatori provinciale di Ferrara che, per la prima volta, unisce i due anelli estremi delle filiere agroalimentari che solitamente non si “conoscono” e non hanno scambi diretti. La partnership prevede uno scambio reciproco di servizi e la realizzazione di attività condivise, come spiega il presidente di Cia Ferrara, Stefano Calderoni.

Continua a leggere

Bancarotta Cavicchi: a rischio i conferimenti di pomodoro da industria

La vicenda giudiziaria della famiglia Cavicchi, accusata in toto di bancarotta fraudolenta, rischia di avere un forte impatto sulla filiera del pomodoro da industria del nostro territorio. Il gruppo, infatti, gestisce anche l’O.P.O.E (Organizzazione di Produttori Ortofrutticoli Europa) Cavicchi, con sede nel centese e nel piacentino, che raccoglie e trasforma il pomodoro da industria. Una situazione che Cia-Agricoltori Italiani Ferrara e Confagricoltura Ferrara definiscono fortemente preoccupante, come spiegano i due presidenti Stefano Calderoni e Gianluca Vertuani.

Continua a leggere

Risicoltori ferraresi in crisi: prezzi e nutrie i principali problemi

In attesa delle semine primaverili, la risicoltura ferrarese sta soffrendo in maniera evidente la forte crisi di mercato di questa fase della campagna. In base all’analisi del Gie (Gruppo di Interesse Economico) cereali di Cia-Agricoltori Italiani Ferrara, che riunisce i principali risicoltori del territorio, la situazione si è aggravata in questi primi mesi dell’anno per due ragioni principali: le previsioni di semina che fanno presagire una futura disponibilità di prodotto – (+0,9%) rispetto al 2020 – e la tendenza dell’industria a non acquistare risoni o a proporre prezzi al di sotto dei costi di produzione.

Continua a leggere

Danni da calamità: strada in salita per i risarcimenti

Cia-Agricoltori Italiani Ferrara e Confagricoltura Ferrara hanno organizzato un incontro con i frutticoltori del territorio a un anno dalla manifestazione del 30 gennaio 2020, che ha portato in piazza migliaia di agricoltori per protestare contro i gravi problemi fitosanitari ed economici del comparto frutticolo.

Continua a leggere

Le oche devastano le colture nel Basso ferrarese

Molta rabbia di fronte all’impossibilità di intervenire e anche un primo esposto contro ignoti per segnalare i gravi danni alle colture. È questa, in sostanza, la situazione che stanno vivendo gli agricoltori del Basso Ferrarese, in particolare nelle zone di Portomaggiore a ridosso del Parco del Delta del Po, per la popolazione di oche ormai fuori controllo.

Continua a leggere

Zone rurali: continuamente penalizzate dalle “chiusure” dei Comuni

 La nostra Regione rimarrà in “zona arancione” per almeno altre due settimane e questa ennesima collocazione in una fascia con molte restrizioni preoccupa fortemente Cia-Agricoltori Italiani Ferrara per le ripercussioni a livello economico e sociale. Le deroghe che consentono lo spostamento di trenta chilometri solo per chi vive nei Comuni sotto i 5mila abitanti o di recarsi nei comuni limitrofi se esiste maggiore convenienza per gli acquisti, infatti, non sono sufficienti per chi abita in alcune zone rurali del territorio lontane dal comune capoluogo e dai centri urbani maggiormente serviti.

Continua a leggere

Ancora gravi dissesti e criticità sulle strade del ferrarese

“Non possiamo più accettare che gli agricoltori rischino danni ai propri mezzi e la loro incolumità per raggiungere le aziende, a causa della condizione delle strade. Oppure che la chiusura di un ponte costringa i produttori ad allungare anche di parecchi chilometri il tragitto per raggiungere i loro fondi. I Comuni di competenza devono intervenire e in fretta.” – spiega Gianfranco Tomasoni, allevatore di Portomaggiore e membro di giunta di Cia-Agricoltori Italiani Ferrara.

Continua a leggere

C.I.A. EMILIA ROMAGNA – VIA BIGARI 5/2 – 40128 BOLOGNA BO – TEL. 051 6314311 – FAX 051 6314333
C.F. 80094210376 – PEC: amministrazione.er@cia.legalmail.it

Privacy Policy  –  Note legali

WhatsApp chat