COMUNICATI STAMPA IMOLA

IMOLA

Presentati i risultati della campagna “Estate sicura per il contrasto al caporalato

Hanno interessato anche i soci della Cia di Imola i controlli che si sono svolti durante l’estate da parte dell’Arma dei Carabinieri. I risultati della campagna “Estate sicura per il contrasto al caporalato”, condotta dai militari in accordo con il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, sono stati presentati in questi giorni nel corso di una conferenza stampa a Roma.

In particolare durante le ispezioni sono stati verificati: lavoro nero, condizioni e sicurezza sul lavoro, caporalato, lavoro minorile, truffe agli enti previdenziali e assicurativi. Sono state, inoltre, controllate oltre 25.000 posizioni lavorative, delle quali circa il 22% in nero, totalmente sconosciute alla pubblica amministrazione, altre 3.398 posizioni hanno presentato irregolarità. Nel dettaglio, 10.709 posizioni lavorative verificate hanno riguardato cittadini stranieri provenienti da paesi diversi da quelli dell’Unione Europea. Il ricorso al lavoro nero (2.145 unità) e in generale al lavoro irregolare (1.508 unità) di immigrati, attestandosi su circa il 34% del totale dei lavoratori controllati. Difficile quantificare le visite effettuate nel nostro territorio, rileva la Cia di Imola, anche perché hanno interessato il circondario e la Vallata del Santerno ma sicuramente il numero delle ispezioni è aumentato rispetto allo scorso anno e hanno riguardato anche aziende prive di manodopera. Questo mette in evidenza un’attenzione sempre maggiore verso il mondo agricolo. La Cia di Imola, ancora un volta, ribadisce la necessità di prestare attenzione alle normative vigenti in materia di manodopera e appalti. Deve essere salvaguardata l’attività dei lavoratori ma anche la correttezza dei contratti e degli obblighi burocratici. Le sanzioni per le irregolarità sono particolarmente pesanti. Per ogni dubbio o richiesta di informazioni gli uffici della Cia di Imola sono sempre disponibili

carabinieri, Cia Imola, estate sicura

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: