NOTIZIE IN PRIMO PIANO ROMAGNA

ROMAGNA

Importanti riconoscimenti per i nostri associati

Alla 38a edizione del concorso Grandi Mieli d’Italia – 3 Gocce d’Oro, nell’ambito della tre giorni organizzata a Castel San Pietro Terme dall’Osservatorio Nazionale Miele, domenica 16 settembre è stata premiata l’azienda agricola Paganelli Roberto di Longiano. Erano 1124 mieli partecipanti, che sono stati analizzati dal punto di vista chimico-fisico e merceologico dai laboratori Floramo di Cuneo e Piana Ricerca e Consulenza di Castel San Pietro Terme. E’ stata poi svolta l’analisi sensoriale, per la quale sono stati reclutati 75 esperti iscritti all’albo degli assaggiatori, riuniti in 15 giurie, coordinate da Lucia Piana. Sono stati selezionati 426 premiati con le Gocce d’Oro.

Grande soddisfazione per l’azienda agricola Paganelli Roberto, che al primo anno di partecipazione ha subito conquistato le 2 Gocce d’Oro per il proprio Millefiori, aggiudicandosi inoltre 1 Goccia d’Oro per il miele d’Acacia e ha visto altri suoi due Millefiori premiati con 1 Goccia d’Oro ciascuno.

Sul sito Informamiele è disponibile online la Guida 3 Gocce d’Oro 2018, con i risultati del concorso e l’elenco di tutti i 426 mieli e produttori premiatiE’ possibile anche effettuare una ricerca di tutti i mieli e produttori premiati, filtrando per numero di gocce ottenute, categoria di miele e zona geografica. Per ogni miele premiato sono disponibili i risultati delle analisi svolte dai laboratori.

La Tenuta Colombarda di San Vittore di Cesena è stata invece appena insignita della Bandiera Verde Agricoltura, sezione Agri-ecology, il riconoscimento che la CIA – Agricoltori Italiani concede alle aziende che si distinguono per le loro capacità produttive e per la difesa del territorio e dell’ambiente.

Il concorso-premio Bandiera Verde Agricoltura nasce nel 2003 su iniziativa di Marco Giardini, allora presidente della Cia della provincia di Ancona, assieme al prof. Franco Sotte dell’Associazione A. Bartola e al preside della Facoltà di agraria di Ancona, prof. Natale Frega e da premio regionale (Marche) nell’anno 2004-2005, diventa premio interregionale nell’anno 2006 e premio nazionale dal 2007. Si tratta di un marchio di riconoscimento con il quale si premia la qualità e il rispetto dell’ambiente naturale. I requisiti essenziali sono: la storia, le azioni svolte, i capitoli di spesa per gli enti locali e i piani di investimento per le imprese tesi a salvaguardia, a valorizzazione e promozione dell’agricoltura, dell’ambiente e della qualità e tipicità agricole ed enogastronomiche locali. Il premio nazionale Bandiera Verde Agricoltura dall’anno 2007 è gestito dalla Confederazione Italiana Agricoltori – C.I.A. – nazionale.

 

 

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: