COMUNICATI STAMPA IMOLA

IMOLA

Dal 1° gennaio 2017 premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore

La Cia Confederazione Agricoltori di Imola informa che con la circolare n. 78 del 28 aprile 2017, l’INPS ha reso noto le modalità per richiedere il premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore previsto dall’art 1 comma 353 della legge di bilancio 2017. A partire dal 4 maggio 2017 è stata messa in linea la procedura di acquisizione delle domande che dovranno essere trasmesse all’Istituto esclusivamente in via telematica.

Il premio di 800 euro può essere concesso esclusivamente per uno dei seguenti eventi verificatisi dal 1 gennaio 2017:

 compimento del 7° mese di gravidanza;

 parto, anche se antecedente all’inizio dell’8° mese di gravidanza;

 adozione o affidamento preadottivo del minore, nazionale o internazionale disposta con sentenza divenuta definitiva ai sensi della legge n. 184/1983, ed è riconosciuto alle donne gestanti o alle madri che siano in possesso dei seguenti requisiti:

 residenza in Italia

 cittadinanza italiana o comunitaria;

 cittadine extracomunitarie in possesso dello status di rifugiato politico e

protezione sussidiaria ;

 cittadine extracomunitarie in possesso del permesso di soggiorno UE per

soggiornanti di lungo periodo oppure della carta di soggiorno per familiari

di cittadini Ue.

Le cittadine extracomunitarie potranno autocertificare il loro titolo di soggiorno indicando nella domanda telematica i dati richiesti che saranno poi verificati dall’Inps mediante l’accesso alle banche dati del Ministero degli Interni. Per gli eventi verificatisi dal 1° gennaio al 4 maggio 2017, la domanda può essere presentata a partire dal 4 maggio 2017. In tutti gli altri casi la domanda deve essere presentata dopo il compimento del 7° mese di gravidanza e comunque entro un anno dalla nascita/adozione. Detto termine di un anno decorre dal 4 maggio 2017 solo per gli eventi verificatisi dal 1° gennaio al 4 maggio 2017. Il beneficio è concesso una sola volta e in un’unica soluzione, per evento (gravidanza o parto, adozione o affidamento), in relazione ad ogni figlio nato o adottato/affidato. Qualora si sia presentata una domanda al compimento del 7° mese di gravidanza e si sia poi avuto un parto plurimo andrà presentata una domanda anche in esito alla nascita con l’inserimento delle informazioni di tutti i minori necessarie per l’integrazione del premio già chiesto, rispetto al numero dei nati. Nella domanda presentata dopo il compimento del 7° mese di gravidanza dovrà essere inserita la certificazione della gravidanza. Se la domanda è presentata a parto avvenuto deve essere autocertificato il codice fiscale del bambino. E’ inoltre consentita l’acquisizione della domanda di una richiedente che, pur avendo maturato i 7 mesi di gravidanza, non abbia portato a termine la gravidanza a causa di un’interruzione della stessa. Anche in questo caso la domanda dovrà essere corredata della documentazione comprovante l’evento. Qualora la richiedente opti per l’accredito dell’importo dovuto su conto corrente dovrà allegare anche il mod. SR163 debitamente vidimato. Le domande possono essere presentate autonomamente o presso gli sportelli di patronato.

Tag: ,

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: