COMUNICATI STAMPA ROMAGNA

ROMAGNA

Costituito davanti al notaio il nuovo GAL Valli Marecchia e Conca

IMG 0827

Ilia Varo, espressione delle associazioni agricole, presidente del Cda

1 aprile 2016 – Giovedì 31 marzo si è costituito davanti al notaio il nuovo GAL VALLI MARECCHIA E CONCA scarl. La società consortile ha un capitale di 86.500 euro interamente sottoscritto e ha sede nel Comune di Novafeltria.

Il nuovo GAL riminese coinvolge 19 Comuni (nella Valmarecchia e nella Valconca) della Provincia di Rimini, ed è il frutto del lavoro di enti pubblici (Provincia, Comuni, Camera di Commercio, Ente Parco) e partner privati (Associazioni economiche di categoria, Istituti bancari), sostenuti dai consiglieri regionali eletti nel territorio e da Istituti universitari.

Il GAL ha un Consiglio di amministrazione (nella foto) di 7 membri così composto:

Ilia Varo – Presidente – espressione associazioni agricole CIA e Confagricoltura – SETTORE AGRICOLTURA

Patrizia Rinaldis – Consigliere – espressione CCIAA di Rimini

Gianluigi Brizzi – Consigliere – espressione Unione dei Comuni Valmarecchia

Arianna Ciotti – Consigliere – espressione Unione dei Comuni Valconca

Nicola Pelliccioni – Consigliere – espressione AIA, Confcooperative e Legacoop – SETTORE TURISMO E COOPERAZIONE

Mariateresa Colombo – Consigliere – espressione associazione Unindustria – SETTORE MANIFATTURIERO

Roberto Cenci – Consigliere – espressione Confesercenti – SETTORE COMMERCIO

E ha un organo di controllo composto da 3 componenti effettivi e 2 supplenti.

Da oggi il partenariato lascia quindi il testimone al neonominato organo di gestione che avrà l’onere di presentare il Piano di azione locale entro l’11 aprile come disposto dalla Regione e avviare le attività della società al fine di renderla operativa appena approvato definitivamente il budget assegnato alla Strategia di sviluppo locale delle Valli Marecchia e Conca.

Il partenariato pubblico/privato ha presentato la sua candidatura al bando regionale il 26.10.2015, classificandosi al 3° posto (a pochissime lunghezze dai primi due progetti presentati da GAL storici, a conferma della bontà dei contenuti della candidatura), con la conferma della possibilità di ottenere (dal 2016 al 2020) nove milioni e mezzo di euro. Risorse economiche ingenti e preziose, che dovranno generare investimenti anche delle aziende del territorio.

La seconda fase è già iniziata con la traduzione della Strategia di Sviluppo Locale in un Piano di Azioni Locali per la redazione dei bandi a beneficio del territorio che saranno emanati dalla nuova società consortile che si è costituita ieri dinnanzi nello studio del notaio Aquilina. 

Tag: , ,

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: