Notizie dalla Regione

In primo piano

28/11/2017 - Produzione di insetti con destinazione mangimistica

Nel 2018 scatta l’applicazione del nuovo regolamento comunitario  sui cosiddetti ‘novel food’: la Commissione europea ha istituito un elenco degli insetti commestibili e autorizzati per la commercializzazione nell’Ue

» leggi tutto

Ultime notizie

29/11/2017 - Il ruolo dei media è rilevante per la giusta immagine dell'agricoltura

Se n'è discusso in una tavola rotonda a Fico Eataly World nel ventennale di Agrimpresa, mensile di CIA – Agricoltori Italiani, cui hanno partecipato rappresentanti di alcune testate giornalistiche: Carlino Qn, Terra e Vita, Agricolae e Rai

» leggi tutto

Agrinsieme pone l’attenzione sugli stili di vita e sulle tecniche della gestione dell’acqua.

Quest’anno l’Earth Overshoot Day, il giorno in cui la popolazione mondiale ha consumato tutte le risorse terrestri disponibili per il 2017, è stato il 2 agosto. 

Quindi da mercoledì il pianeta è sovrasfruttato dall’uomo, a seguito di un tasso di consumo 1,7 volte più veloce della capacità naturale degli ecosistemi di rigenerarsi. Un calcolo dell’organizzazione di ricerca internazionale Global Footprint Network evidenzia che questo giorno, anno dopo anno, cade sempre prima.

L’Emilia Romagna rientra nelle 11 Regioni che hanno richiesto lo stato di calamità a seguito delle eccezionali avversità atmosferiche, assieme a Veneto, Toscana, Marche, Lazio, Molise, Puglia, Calabria, Sicilia, Sardegna e Provincia autonoma di Trento.

Agrinsieme Emilia Romagna, prende atto delle dichiarazioni dei Ministeri delle politiche agricole e dell’ambiente che si sono dichiarati pronti a rispondere alle esigenze con tempestività, assicurando l'attivazione degli strumenti del Fondo di solidarietà nazionale.

A queste dichiarazioni ci aspettiamo concreto riscontro con un’adeguata copertura finanziaria per andare oltre la semplice sospensione dei mutui e del pagamento dei contributi assistenziali e previdenziali a carico delle imprese agricole danneggiate.

“Non possiamo permetterci di illudere agricoltori con provvedimenti legislativi che alla prova dei fatti ristorano solo pochi punti percentuali dei danni subiti, oppure promettendo opere che, se va bene, saranno pronte fra quattro o cinque anni,” afferma Cristian Maretti coordinatore Agrinsieme Emilia Romagna che è il coordinamento tra Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, Cia, Confagricoltura e Copagri, che rappresenta oltre i 2/3 delle aziende agricole regionali.

Le cifre contenute nelle affermazioni ministeriali riguardano interventi di tipo strutturale che sono indispensabili per poter affrontare annate difficili, sotto l’aspetto climatico, sempre più frequenti, vanno nella giusta direzione di rendere “normale” la conservazione dell’acqua ed il corretto utilizzo in agricoltura: evidenziamo che questi interventi non daranno risultati nell’immediato.

In troppi territori, da troppo tempo, non ci sono interventi adeguati ad affrontare l’aumento dell’irregolarità della piovosità e l’aumento delle temperature medie.

L’andamento climatico 2017, impone quindi un nuovo approccio strategico per la urgente necessità di un ripensamento generale della gestione della preziosa risorsa idrica, bene comune a disponibilità sempre più limitata , che riguarda tutti i settori produttivi e gli usi civili e quotidiani; , promuovendo , a partire dalle giovani generazioni , la diffusione della cultura del risparmio e del corretto utilizzo dell’acqua con un approccio ordinario non più rinviabile.

Confidiamo che l’auspicabile superamento dell’emergenza e la necessaria salvaguardia dell’attività agricola attraverso i risarcimenti siano tasselli complementari e utili alla realizzazione di questo obiettivo politico più generale.

Agrinsieme è il coordinamento che rappresenta le aziende e le cooperative di Cia, Confagricoltura, Copagri e Alleanza delle Cooperative Agroalimentari (che a sua volta ricomprende Agci-Agrital, Fedagri-Confcooperative e Legacoop Agroalimentare); Agrinsieme, come aggregazione economica, rappresenta il 35% del fatturato agroalimentare italiano. È una realtà decisiva al servizio del Paese.

Il coordinamento di Agrinsieme unifica le strategie e si propone come interlocutore nei confronti della politica e delle Istituzioni nazionali e comunitarie; lavora per la diffusione di strumenti di collaborazione tra imprese agricole e tra i diversi soggetti della filiera agroalimentare, agroindustriale e della distribuzione. Il programma economico di Agrinsieme si sviluppa sull’intero territorio nazionale.

Tra i punti forti, le politiche di rafforzamento dell’impresa, in modo da favorire l’aggregazione in strutture economiche fortemente orientate al mercato, rilanciare la ricerca e le politiche di supporto al trasferimento dell’innovazione, sostenere il ricambio generazionale, definire strumenti per il credito.

valorizzazione ambiente,
energie alternative, controllo e monitoraggio consumi

per la piccola, media e grande impresa

Galleria Immagini

coffee

Contatore visite

Visite agli articoli
2042066

il tuo webmagazine agricolo

Agrimpresa

 
leggi on line l'ultimo numero del magazine della Cia Emilia-Romagna

Agriturismo

Turismo Verde Cia Emilia Romagnatutti gli agriturismi dell'Emilia Romagna associati alla Cia

Newsletter

Inserisci email e nome utente per registrati alla newsletter
Privacy e Termini di Utilizzo
 
La Spesa in Campagna
consulta il sito
per una spesa a filiera corta!

Intranet

Compro e Vendo

mercatino dell'usato agricolo emiliano-romagnolo
Joomla templates by Joomlashine

Questo sito utilizza cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti i cookie clicca link 'Cookie'.Se accedi a qualunque elemento sottostante a questo banner acconsenti all'uso dei cookie. Cookie.