NOTIZIE IN PRIMO PIANO REGGIO EMILIA

REGGIO EMILIA

10/01/17 – AGRINSIEME

Agrinsieme presenta il programma per il 2017. Giorgio Mercuri nuovo coordinatore nazionale

“La Pac 2020 riveda il disaccoppiamento. Sì ai voucher, lotta serrata al lavoro nero”. Il presidente di Aci prende il posto di Dino Scanavino, che ha guidato il coordinamento nell’ultimo anno e mezzo 

In una fase in cui tutti i sistemi di rappresentanza sono impegnati a ripensare la propria collocazione, Agrinsieme conferma e rafforza una comunanza di intenti e di lavoro tra soggetti che rappresentano l’intera filiera e che vogliono trovare nuovi modelli di sviluppo rispetto alle sfide del mercato: dalla produzione alla trasformazione, alla fase commerciale.

Agrinsieme è costituita dalle organizzazioni professionali Cia, Confagricoltura, Copagri e dalle centrali cooperative Fedagri- Confcooperative, Legacoop Agroalimentare e Agci Agrital, a loro volta riunite nella sigla Alleanza Cooperative Italiane – Settore Agroalimentare.

In sintesi, i temi su cui si concentrerà l’azione del coordinamento nel 2017 che vede come coordinatore Giorgio Mercuri, presidente dell’Alleanza delle Cooperative Italiane settore Agroalimentare. Mercuri subentra a Dino Scanavino, presidente Cia, che ha guidato Agrinsieme nell’ultimo anno e mezzo.

LE NUOVE SFIDE

Nell’attuale fase delicata della Nazione e dell’Europa, con tensioni non solo politiche e economiche, Agrinsieme si impegnerà fortemente per la stabilità. Stabilità di governo e parlamentare in primo luogo, rimarcando che le imprese, ora più che mai, hanno bisogno di saldezza di politiche e di intenti. In questo quadro va riconsiderato centrale e nevralgico il settore agroalimentare; bisogna intervenire sui mercati in crisi, rilanciare i consumi, rafforzare l’export, rinsaldare le filiere, proporre nuove politiche di green economy e gestione del territorio.

LAVORO

Bene i voucher ma l’agricoltura ha altre priorità 

Colpire il caporalato, ma rivedere le regole che penalizzano imprese sane

Flessibilità e innovazione per rilanciare l’occupazione

EUROPA

Una politica europea attenta all’economia reale

La PAC post 2020 dica no al disaccoppiamento

La PAC post 2020 segni maggiore equilibrio tra paesi del Mediterraneo ed Europa continentale

SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA

Agrinsieme da sempre sta portando avanti una sistematica azione per ottenere la semplificazione burocratica, vero tallone di Achille della nostra economia.

COMPETITIVITÀ E SVILUPPO

Per Agrinsieme occorre superare l’attuale frammentazione e promuovere l’aggregazione, a partire dalla forma cooperativa. Occorre semplificare le procedure amministrative, ma anche favorire l’orientamento al mercato, le logiche imprenditoriali, il ruolo degli agricoltori.

CHI È IL NUOVO COORDINATORE

Giorgio Mercuri, foggiano, 52 anni, imprenditore agricolo. Presidente di Confcooperative Foggia dal 2007, viene eletto nel 2010 vice presidente della Fedagri e dal 2013 ne ha assunto la presidenza. Dal 2013 è alla guida dell’Alleanza delle Cooperative Agroalimentari, che associa 5.000 cooperative, con 800.000 soci produttori e più di 35 miliardi di euro di fatturato.

agrinsieme

WhatsApp chat
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: